Afrika, il videogioco nonviolento (oh, poveri animali)

Leonessa che attacca zebra

Una mia nota sull’animalismo che prende spunto da una intervista a Phil Harrison, simpatico presidente della branch di Sony che si occupa di sviluppo di videogames. Parla tra le altre cose di Afrika, un gioco in arrivo per PS3 che, pare, impegnerà  gli appassionati (ammesso che la cosa appassioni) in un safari fotografico virtuale, niente caccia grossa dunque: “Non si tratta di uccidere e non si tratta di correre avanti e indietro sparando ad elefanti ed ippopotami — una cosa del genere sarebbe terribile” Ah, ma certo, poveri animali della savana! Mi domando cosa dirà  Harrison alla presentazione del prossimo Grand Theft Auto… 😀 Apparentemente nel mondo virtuale andare in…

Leggi l’articolo

Alla scoperta di noi stessi (Sezione: umani)

nature, barb wire

Una delle espressioni forse più facilmente fraintese: “natura umana”. Se non avete vissuto sotto un sasso nell’ultimo quarto di secolo, saprete che c’è una nuova (vecchia) divinità  in giro: Madre Natura. E’ normale dunque che con l’ossessione dell’ecologismo che ci assedia fin dai banchi di scuola, di fronte ad espressioni che contengono la parola natura, subito l’immaginazione si tinga di verde. Ma la natura umana non è niente di tutto questo. E’ invece come siamo fatti. Ciò che siamo veramente, dentro, in quanto uomini. E’ in gioco la nostra psicologia. Dobbiamo guardarci dentro per non mentire a noi stessi. E’ inutile lanciarsi in un esperimento sociale, come, tanto per fare…

Leggi l’articolo

Ciò che conta (Sezione: Dio)

Destination God.

Come siamo giunti alla nostra visione della vita? “E’ ciò che conta!” è una frase che ho usato spesso scherzosamente, ad esempio durante il tradizionale Risikone con gli amici della notte di Natale, quando io e Mario (un personaggio, ma non quello della Nintendo) tiriamo a sorte chi avrà  il privilegio di giocare con i carrarmatini rossi, e poi chissenefrega di chi vincerà, l’importante -dico- è essere il rosso. La generazione degli ultratrentenni come me ha il senso del comico, della disgiunzione che rompe gli schemi: il giocatore perciò finge di dare un peso esagerato a cose futili, proprio assaporando il momentaneo sovvertimento dei valori. “Che idioti che siamo!” sghignazzare…

Leggi l’articolo

Cosa vuole essere questo blog (Presentazione)

Gray cat

L’idea originale di questo sito, compreso il tema e gran parte delle idee contenute, risale addirittura al 1998, molto prima che si cominciasse a parlare di blog. Poi un po’ la mia pigrizia, un po’ i tempi immaturi… ho sempre rimandato, ed oggi finalmente riparto da capo. Ho ancora un certo pudore a chiamare Blumudus “blog”, visto che nasce come “sito personale” con una logica un po’ differente. Il mio obiettivo, ciò che mi spinge, sta nel rendere visibili idee fuori dagli schemi, quindi in questo sito troverete affermazioni argomentate che difficilmente potreste incontrare da un’altra parte; non sono invece interessato alla rimasticatura delle notizie o al post fatto per…

Leggi l’articolo