Chiesa, olivo

Totò clown, assorto, triste, prega

Messa della Solennità delle Palme

 

Ci si raduna alla spicciolata poco distante la chiesetta. Tanto sole, cielo azzurro. I bambini colle classiche palme intrecciate. Gli adulti con gran mazzi di ramoscelli d’ulivo.
Contrasta col ricordo della mia vecchia parrocchia del Nord: qui i più intraprendenti hanno in mano ciascuno tanti rami quanti ne sarebbero bastati a Genova per tutta la congrega.
Scopro solo ora l’usanza del farsi gli auguri anche alle Palme. Alla fine della messa ci scambieremo un ramoscello d’ulivo: un gesto semplice ed economico, uno ne do ed uno ne prendo. Praticamente ti tieni sempre lo stesso cespuglio in mano avvolto con poca stagnola; accanto il … Leggi l’articolo

Siria, Sarin & Pillole Rosse

Una reazione sorprendentemente diffusa alla propaganda anti-Assad

Come già saprete, l’altro ieri decine di persone sono state uccise ad Idlib, in Siria, apparentemente a causa di un rilascio di armi chimiche nell’aria.
Immagini terribili di civili e bambini, che lottano per riuscire a respirare o già cadaveri, sono state diffuse nella mediasfera.
Secondo quanto riportato, l’esercito siriano avrebbe attaccato la zona controllata dai ribelli utilizzando il gas Sarin.

Ma la fonte è un sedicente Osservatorio per i Diritti Umani, noto come strumento di propaganda con sede a Londra, parte di un’operazione più ampia che mira a rimuovere il presidente siriano Bashar Assad. Dalla parte dei “ribelli” (che poi sostanzialmente sono … Leggi l’articolo

Ma le vittime del terrorismo contano qualcosa?

Questo è uno di quei luoghi comuni che periodicamente risaltano fuori dalla coscienza collettiva dei progressisti: i pericoli rappresentati dal terrorismo “sono stati gonfiati in maniera esagerata”.

Barack Obama era solito citare la statistica secondo cui un americano corre molti più rischi di morire scivolando nella vasca da bagno piuttosto che per mano di un terrorista. A partire da questo aneddoto un articolo del New York Times di un anno fa veniva a spiegarci come noi esseri umani siamo incapaci di valutare correttamente i rischi, reagendo in maniera incontrollata ad una banale esplosione all’aeroporto, mentre non riusciamo a cogliere il pericolo serissimo rappresentato dal Climate Change™. Ovvero dal cielo che … Leggi l’articolo

Il drone Giapponese che gira l’Europa e nessuno sa dov’è

AGGIORNAMENTO -11:50 am CET- La pagina linkata non è più disponibile

(vedere in fondo)

Una specie di turista artificiale nei nostri cieli

Un drone autonomo realizzato dalla Osaka University, disegnato per esplorare gli ambienti urbani e scattare foto di punti di interesse identificati attraverso Google Maps, è ufficialmente disperso da quando gli sviluppatori hanno perso il contatto durante un volo di prova il 18 Marzo scorso durante una visita alla Università di Hannover, in Germania.

Questa macchina è programmata per volare in autonomia, senza bisogno di interventi umani. Come riportato sulla webpage dedicata al progetto, c’è stato un guasto all’unità CNC (modulo per la connessione alle reti cellulari o Cellular Network … Leggi l’articolo

ONO, approccio furbo alla stampa 3D

esempi di oggetti creati con ONO 3D printing

Cos’è ONO

Ci sono idee talmente buone che vorresti averle avute tu.

L’azienda startup ONO sta lanciando un sistema di stampa 3D per telefonini, capace di produrre oggetti solidi a partire da uno schema scaricato da internet o disegnato dall’utente.

L’idea è quella di usare un comune smartphone come hardware principale: ha la potenza di calcolo, le connessioni, la versatilità per ospitare il software che gestisce il tutto, e soprattutto uno schermo ad alta risoluzione. Lo schermo è la chiave perché emettendo man mano luce secondo uno schema (basato sulle sezioni dell’oggetto che si vuole ottenere) può far solidificare, strato dopo strato, le speciali resine plastiche liquide fotosensibili.

L’elettronica di ONO … Leggi l’articolo

Marce pro e contro: ancora bugie

“Donne” e New York Times contro Trump

Un passo indietro prima di vedere altri casi, in Italia e non.
Recentemente ho scritto sulle dimensioni relative del pubblico durante le cerimonie di insediamento presidenziale a Washington DC, fornendo le mie stime (analisi indipendenti di questo livello non se ne trovano da nessun’altra parte) rispetto ad O(bama) e T(rump) nelle ultime 3 celebrazioni:

O 2009: 500;   O 2013: 350;   T 2017: 300 (migliaia di persone)

 

mentre secondo i grandi media avremmo dovuto credere a queste cifre infondate:

O 2009: 1800;   O 2013: 1000;   T 2017: 250 od un numero imprecisato, di poche centinaia di migliaia

 

Poi … Leggi l’articolo

Il teatrino USA dello stop allo stop agli immigrati islamici

Per poter continuare a sostenere le loro argomentazioni illogiche
i progressisti devono far finta di non sapere cose.
David Mamet

 

Una vicenda che non ha avuto granché eco in Italia, ma è molto significativa per capire il contrasto in atto tra due visioni del mondo. E soprattutto il potere dei giudici che ragionano come attivisti politici e si impongono, sconfinando dal ruolo che sarebbe stato assegnato loro.
Donald Trump ha recentemente emesso due ordini esecutivi che proibivano l’ingresso negli USA da alcuni paesi islamici considerati pericolosi; in entrambi i casi i provvedimenti sono stati stoppati da sentenze di giudici distrettuali (cioè locali; quello più recente, delle Hawaii, prima di … Leggi l’articolo

Ha senso digiunare in Quaresima?

Daniele stilita in una icona del sec. XI contrapposto ad un muscoloso bodybuilder

Da piccolo le suore dell’asilo mi avevano insegnato il valore del “fioretto”: una piccola rinuncia, come una buona azione ma non necessariamente “utile”. Ricordo ancora il piccolo cartellone appeso su cui noi bambini appiccicavamo dei semplici fiorellini di carta, i petali rossi con un cerchio giallo al centro, uno per ogni fioretto. Non ho invece idea in cosa consistessero i miei fioretti: forse, conoscendo la mia golosità, avevo rinunciato al dolce?
A pensarci bene il cartello era in alto, anzi mi sembrava altissimo… i fiori li metteva la maestra, evidentemente per evitare che barassimo. Perché anche a 4 anni la natura umana quella è.

Aveva senso? O è meglioLeggi l’articolo

Le elezioni in Olanda e l’Islam

AGGIORNAMENTO ↓
Wilders rimane indietro

Olanda-Turchia

 

Oggi si vota nei Paesi Bassi. Riuscirà il partito nazionalista olandese PVV (Partito Per la Libertà) di Geert Wilders, che tanto si è speso dal 2004 in campagne (a volte troppo sopra le righe) contro immigrazione ed islamizzazione, a diventare il primo partito del paese?
Non mi metto a fare previsioni stavolta; non ne ho la competenza. Al massimo posso dire, semplicemente in base ai sondaggi e a come di solito sottostimano un certo tipo di voto, che Wilders penso prevarrà, ma di poco e non in maniera decisiva, sull’uscente Mark Rutte.
Però potete scommettere di cosa saranno pieni i giornali di domani: terrificanti … Leggi l’articolo

L’8 marzo è per noi maschi neanderthaliani!

Caitlyn Jenner's Vanity Fair cover vs. a partially fake window

Ragioniamo.

1. Bisogna stare dalla parte dei più deboli. Specialmente delle vittime. Chi poi è vittima inconsapevole vive una condizione ancora più drammaticamente triste.

 

2. Ci hanno tacciato di “omofobia e transfobia” per non esserci allineati ai “nuovi diritti”.
3. Dicono per smontarci che “Chi è contro, sotto sotto lo è!”: se noi “maschi all’antica” critichiamo la scelta di cambiare sesso, significa che segretamente, senza volerlo ammettere nemmeno a noi stessi, vorremmo diventare donne. Siamo vittime di una fobia interiorizzata.

 

4. E’ famoso William Bruce Jenner, che ha scelto di farsi chiamare Caitlyn e ha dimostrato che un uomo può venir proclamato “donna dell’anno” e finire sulle … Leggi l’articolo

Piano inclinato eutanasia

Marwa, la bambina che aspetta la sentenza

Senza bussola ti perdi

Dicono che bisogna iniziare sempre con una battuta, per mettere il pubblico a proprio agio. Al momento non mi viene in mente niente, ma voi cominciate a ridere sulla fiducia, ché mi pare l’unica.

Tanto siamo pacchi che l’ostetrica spedisce al becchino, diceva quel tale, mi pare fosse Petrolini. Dico davvero, non prendiamoci troppo sul serio.
Forse solo un Cristiano, che non è ossessionato dalla sopravvivenza perché crede che ci sia ben altro dopo, può guardare serenamente alla difesa della vita.
Paradossi della psiche umana: se sei ateo e l’unica cosa preziosa che possiedi è questa esistenza, è facile che quando qualcosa va storto ti … Leggi l’articolo

Se la Chiesa si arrende, eutanasia per tutti

Siamo dentro uno schema

 

Il giorno dell’elezione di Papa Francesco è stato per me uno shock, secondo solo alla morte dei miei familiari più stretti. Quando ho sentito il nome “Bergoglio” proclamato dal loggione mi sono sentito proiettare in un universo parallelo, al di là dello specchio, dove niente sembra stare al posto giusto.

Per carità, si è trattato solo di una tappa di un lunghissimo cammino di decadenza della civiltà occidentale; ma chi guardasse solo dall’esterno (perché non cattolico o magari non credente) probabilmente faticherebbe a capire l’importanza della Cattolica nel frenare la caduta, nell’influenzare positivamente anche realtà lontane. Si tratta(va) dell’ultima grande autorevole istituzione del pianeta: unitaria, … Leggi l’articolo