Trump fila come un treno, altri scivolano indietro

Donald di fronte a Francesco Ci sono due soggetti generatori di notizie fresche su cui originariamente mi volevo focalizzare in questo blog: la Presidenza degli Stati uniti e il Vaticano. A momenti del Papa non ne ho parlato, mentre al contrario sembra che non faccio che scrivere di Trump, come fossi fissato. Vedete, non è solo che Trump porta aria fresca, sviluppi positivi, mentre la Chiesa Cattolica vive una stagione più che deprimente, vicina al suo punto più basso. Queste due realtà si muovono in maniera molto differente. Mentre i vescovi “progressisti” si danno da fare per distruggere la Chiesa dall’interno, spingendo per riforme basate su idee di 50 anni fa,…

Leggi l’articolo

Lo chef Cracco, il Cenone da 1500€ e il male dell’Italia

chef Carlo Cracco

Una notizia rilanciata da parecchi giornali: per lo scorso cenone di San Silvestro, 60 “fortunati” hanno pagato 1500 euro a testa per la serata: arrivo in motoscafo alla location veneziana, cena esclusiva firmata Carlo Cracco, spettacolo a latere, gondola e champagne in laguna per vedere i fuochi d’artificio, poi intrattenimento con DJ. Notizia curiosamente riportata in maniera asciutta dai siti di notizie che ho consultato, senza particolari commenti. Eppure pensata per andare virale, per essere condivisa sui social a botte di indignazione e maledizioni scagliate contro Cracco stesso. Evidentemente hanno pensato che le polemiche da strapaese era inutile metterle già nell’articolo, ci avrebbero pensato i condivisori. Come puntualmente avvenuto. I…

Leggi l’articolo

Il più grande merito di Fidel Castro di fronte alla Storia

Spesso per ingratitudine ed ignoranza la gente non sa riconoscere i tuoi successi. Diciamolo invece: Fidel Castro, il dittatore cubano recentemente scomparso, ha avuto un merito straordinario. E’ sopravvissuto fino a 90 anni. Ok, penserete non sia una gran prova di abilità morire di vecchiaia (a parte che per non finire assassinato in uno dei molti attentati di cui è stato bersaglio, una certa dose di paranoia e di buona pianificazione della persecuzione degli oppositori aiuta). Ma la Storia non può che essergli grata.   Sì, perché se fosse stato fucilato nel 1975 come un , a quest’ora di lui rimarrebbe solo un pallido ricordo, una pagina imbarazzante dei libri di…

Leggi l’articolo

Google e il potere di distorcere

esempio di autocomplete tendenzioso

  Alcune religioni sono più uguali di altre Pensa la perversione. Mettiamo che stiate cercando notizie in Inglese su episodi di violenza contro gli Ebrei: violence against Jews. Scopro ora che persino l’autocomplete di Google è tendenzioso… finché scrivi violence against ti aggiunge women con varie varianti (e vabbè, c’è il femminismo). Quando aggiungi la J ti suggerisce journalists. Aggiungendo anche la E suggerisce jehova witnesses, cioè ti invita ad informarti sui tantissimissimi casi di attacchi contro i Testimoni di Geova… (?) Se infine aggiungi anche la W non suggerisce più nulla… evidentemente violence against jews è una roba mai sentita… chi mai ha fatto del male agli Ebrei? Non…

Leggi l’articolo

I veri terroristi sono: […]

Terrorist Nidal Hassan contrapposto a simbolo del Tea Party

Un veloce commento sulla classica notizia che mi fa salire la pressione arteriosa. Fort Hood Ignored Nidal Hassan, Now Warns of Tea Party Terror Threat Daniel Greenfield riporta di una straordinaria coincidenza. Due situazioni estreme che coinvolgono sempre la stessa base militare americana di Fort Hood. Scena 1: Nidal Hassan, un ufficiale dell’esercito Usa, musulmano, dopo aver dichiarato apertamente per anni di stare dalla parte dei terroristi, anche in una presentazione Powerpoint di fronte ad altri ufficiali che facevano finta di niente tossicchiando, e dopo aver coltivato legami con un imam coinvolto negli attentati dell’11 settembre, a novembre 2009 si mette a sparare all’impazzata sui soldati della sua stessa base…

Leggi l’articolo

Questi cattolici che sfornano figli in quantità…

conigli

Conversazione che stamattina non ho potuto fare a meno di ascoltare. Stavo portando assistenza tecnica ad un ufficio che rimarrà non identificabile per ovvie ragioni. Due donne, colleghe tra di loro, che parlano davanti a me (non dando peso alla mia presenza) di una recita di fine anno dell’asilo. La più giovane descrive una situazione che l’ha indignata. L’ha notata, dice, perché non ha figlie femmine. (?) Le bambine della classe indossavano delle minigonne, anzi no, delle gonne di jeans abbastanza corte, evidentemente secondo una indicazione delle insegnanti. E c’era poi questa bimbetta che aveva una gonna lunga a pieghe. Nel raccontare insiste due volte sul seguente concetto: non si…

Leggi l’articolo

Ad un sostenitore di Renzi, deluso dal Partito

Bersani e Matteo Renzi stretta di mano

AGGIORNAMENTO per i distratti – 4 agosto 2016. Questo articolo è del 2012; Matteo Renzi nel frattempo (febbraio 2014) è diventato Presidente del Consiglio, senza passare attraverso una elezione: terzo consecutivo capo del governo inserito dall’alto con manovra pilotata. Sono passati altri 2 anni e tutti gli indizi portano ad una sua prossima defenestrazione con qualcuno più gradito ai piani alti delle istituzioni europee. E’ la “democrazia” (bellezza?)… Quando ho scritto originariamente questo pezzo, si assisteva ad uno scontro di potere nel PD tra una vecchia guardia ancora convinta di poter comandare, forte del proprio radicamento sul territorio, della forza di coesione dei propri militanti riuniti nelle sezioni di partito…

Leggi l’articolo