La Rivoluzione: un gioco da ragazzi

Il Papa piacione e i ggiovani. E’ abbastanza imbarazzante. Io che vivo nello scoramento dal momento dell’elezione di Francesco, ma non voglio neanche mancare di rispetto alla figura del Papa. Devo parlare. Dobbiamo farci sentire. Per evidenziare la traiettoria catastrofica su cui ci hanno messo i progressisti che hanno preso il controllo della Chiesa. Diciamolo, questo papa è in sostanza dalla parte di chi ha sempre combattuto contro tutti i suoi predecessori.     Ahimé, basta tacere! gridate con centomila lingue. Vedo che, per lo tacere, lo mondo è guasto, la Sposa di Cristo è impallidita. S. Caterina da Siena   Una somiglianza. La foto di apertura di Papa Francesco…

Leggi l’articolo

Chiesa, olivo

Totò clown, assorto, triste, prega

Messa della Solennità delle Palme   Ci si raduna alla spicciolata poco distante la chiesetta. Tanto sole, cielo azzurro. I bambini colle classiche palme intrecciate. Gli adulti con gran mazzi di ramoscelli d’ulivo. Contrasta col ricordo della mia vecchia parrocchia del Nord: qui i più intraprendenti hanno in mano ciascuno tanti rami quanti ne sarebbero bastati a Genova per tutta la congrega. Scopro solo ora l’usanza del farsi gli auguri anche alle Palme. Alla fine della messa ci scambieremo un ramoscello d’ulivo: un gesto semplice ed economico, uno ne do ed uno ne prendo. Praticamente ti tieni sempre lo stesso cespuglio in mano avvolto con poca stagnola; accanto il rametto-ospite per…

Leggi l’articolo